Rafforzamento della filiera dello zucchero cubano e implementazione controllo qualità

Il progetto mira al rafforzamento della filiera dello zucchero cubano biologico e Fairtrade presso il principale stabilimento di produzione, situato nel Municipio di Santo Domingo, Villa Clara, Cuba.

Un progetto di HEI s.r.l. con al AlceNero S.p.A. finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

logo-aics_edited.jpg
LOGO HECHOenITALIA_2_edited.jpg
logo-payoff_contorno_rgb.png
122005-f13.jpg

Il Progetto

HEI srl collabora da anni con i principali attori della filiera di produzione e vendita di zucchero a Cuba. L'export cubano di questo prodotto biologico è caratterizzato da un'alta qualità, data anche dalle certificazioni Fairtrade, ma da una filiera produttiva incompleta: il principale stabilimento saccarifero di Cuba, produce zucchero confezionato in sacchi da 50kg e non ha a disposizione tecnologie e know-how per realizzare un prodotto pronto per il B2C. Dunque oggi chi importa zucchero da Cuba ha la necessità di rilavorarlo per verificarne la qualità e trasformarlo in un formato adatto alla vendita (normalmente 500gr). Inoltre lo zuccherificio non dispone di attrezzature tecniche sufficienti per effettuare approfonditi controlli di natura chimica e biologica sul prodotto, oggi è obbligato ad avvalersi del supporto di laboratori esterni.

Grazie al contributo finanziario di AICS (Agenzia Italiana Cooperazione allo Sviluppo)l'idea è  quella di fornire ad un produttore locale di fiducia i mezzi per raggiungere livelli di qualità e sicurezza alimentare tali da poter commercializzare direttamente il prodotto, senza dover ricorrere ad ulteriori lavorazioni o nuovi intermediari, il che aumenterebbe notevolmente il valore della produzione nel Paese oggetto dell'intervento.

Attualmente il produttore fissa il prezzo dello zucchero biologico di canna intorno a 0,60 - 0,70 €/kg, confezionato in sacchi da 50 kg,. E’ bene sottolineare che l'ulteriore processo industriale, oggi indispensabile ai fini del confezionamento e del controllo qualitativo dello zucchero, normalmente venduto dalla GDO in confezioni di 0,5 kg, è di almeno 0,32€/kg, il che rende una stima del valore aggregato per kg che, in seguito a questo progetto, rimarrebbe nella disponibilità del produttore.
Nel progetto è inclusa una consulenza agroalimentare ai fine di potenziare la coltivazione di canna da zucchero biologica, nonché la creazione di un laboratorio chimico basilare, capace di effettuare un preventivo controllo di qualità del prodotto, e la realizzazione di un piano di ricerca scientifico-accademica finalizzato a sviluppare conoscenze utili alla limitazione dei livelli di acrilammide presenti nello zucchero.

canna da z.jpg

Obiettivi

  • La fornitura allo stabilimento  di macchinari e attrezzature per potenziare la produzione di zucchero e per migliorare la qualità e la sicurezza alimentare del prodotto;

  • Il trasferimento di competenze per permettere allo stabilimento di realizzare zucchero biologico in formato da 500gr, dunque pronto al B2C;

  • La creazione dì un laboratorio dotato di strumentazioni adeguate per effettuare tutti i necessari controlli di qualità e sicurezza alimentare sullo zucchero direttamente in origine;

  • La realizzazione di un piano di azioni che permetta di supportare la crescita della coltivazione di canna da zucchero biologica di Cuba per assicurare alo stabilimento la disponibilità di materia prima certificata biologica che segua l'andamento futuro di crescita delle vendite;

  • La realizzazione di uno studio scientifico che permetta il costante monitoraggio della qualità chimica e fisica dello zucchero, con particolare attenzione ai livelli di acrillammide;

Sviluppo attuale

Il progetto è operativamente iniziato nell’agosto 2021 e fino alla fine dello stesso anno, a causa della pandemia da Covid-19, è stato impossibile per il soggetto proponente effettuare missioni di viaggio a Cuba. 
Dall’approvazione del cofinanziamento ad oggi si è svolta la fase operativa di valutazione progettuale presso lo stabilimento a Cuba. Sono state effettuate cinque missioni presso tale stabilimento.


Sono previste altre due missioni operative nel corso di questo anno 2022 ed almeno una successiva, nel 2023, al fine di coordinare l’installazione dei macchinari previsti dal piano di investimento.


Durante il primo anno di attività (agosto 2021 – agosto 2022) HEI srl ha potuto commercializzare lo zucchero di canna biologico, prodotto oggetto dell’investimento, esclusivamente attraverso la partnership commerciale con Alce Nero Spa.