BioCuba Cafè BlockChain®

BiocubaCaffè propone un caffè buono, pulito e giusto grazie ad una agricoltura sostenibile, con il coinvolgimento di tutte le comunità̀ locali, che non utilizza prodotti chimici da decenni e che protegge le foreste.

Un progetto nato grazie al supporto e alla collaborazione della Fondazione Giuseppe e Pericle Lavazza Onlus e di Lavazza , per un caffè di qualità, giusto e sano.

 

BioCubaCafé_Logo_Vector_v2_ORIGINAL_edited.jpg
LOGO HECHOenITALIA_2_edited.jpg
127_Cafè (1).jpg

Il Progetto

 A Cuba, insieme a Fondazione Lavazza, abbiamo lanciato un progetto pilota che promuove biodiversità e crescita delle comunità attraverso la valorizzazione delle coltivazioni locali, rendendole più produttive e resilienti.

Il progetto coinvolge 170 produttori provenienti da 9 Comuni della più grande delle Antille aderenti alla Slow Food Coffee Coalition: una collaborazione virtuosa tra la nostra Fondazione, il Ministero dell’Agricoltura di Cuba, Slow Food Cuba, GAF (Grupo Empresarial Aroforestal) e AICEC Torino (Agenzia di Interscambio Culturale ed Economico con Cuba).

Slow Food Coffee Coalition

Ne fanno parte 29 Comunità Slow Food legate alla produzione del caffè in 9 paesi del mondo (Cuba, Filippine, Honduras, India, Malawi, Messico, Perù, Timor Est e Uganda).

In otto di queste nuove Comunità Slow Food è stato avviato un percorso di certificazione del caffè buono, pulito e giusto: Participatory Guarantee System (Sistema di Garanzia Partecipativa), un meccanismo che consente ai diversi membri della comunità di valutare il frutto del loro lavoro.

Non un’autocertificazione, ma un processo di valutazione condiviso, che unisce i produttori e gli altri stakeholder, fondato su standard e procedure stabilite insieme.